PERCHE’ IMPASTO HAPPY NIGHT® SCEGLIE LA FARINA MACINATA A PIETRA?

"Che il Cibo sia la Tua medicina, e che la Medicina sia il Tuo cibo..."

(Ippocrate di Kos)

La coltivazione del frumento risale ad un'età molto remota. Testimonianze risalenti a circa 10.000 anni fa e reperiti rivelano come sin d'allora l'uomo avesse sviluppato la lavorazione delle farine.

Sembra che, ad iniziare per primi la coltivazione del grano, siano stati gli antichi abitatori della Siria e della Palestina e da qui passò poi in Egitto.

Sembra che siano stati gli egiziani a scoprire che lasciando fermentare l'impasto di farina e acqua si sviluppa gas capace di far gonfiare l’impasto.

Durante il periodo di Roma capitale del mondo il grano è stato l'alimento base per la popolazione.

La farina bianca, fino alla rivoluzione francese, era un alimento destinato ai ricchi. La povera gente si nutriva di prodotti derivati dalla farina grezza “nera”, una farina che, secondo i dietologi, è più sano e nutriente di quello raffinata e lavorato che oggi si può trovare nei più moderni pastifici.

Il grano che mangiamo oggigiorno, “Non è il grano che mangiava la nonna”, come dice il dott. William Davis.

Oggi sono cambiate molte cose a seguito della industrializzazione dell'agricoltura. Sono anche cambiati i nostri fabbisogni energetici a causa della vita sempre più sedentaria e le nostre abitudini alimentari che oggi privilegiano i cibi raffinati, trasformati e processati industrialmente.

Questo vale anche per la farina che rappresenta la componente più importante della dieta mediterranea quale ingrediente del pane, della pasta, della pizza, dei dolci e che, da integrale, oggi, viene quasi esclusivamente utilizzata dopo il processo di raffinazione che la rende bianca.

La farina bianca infatti si ottiene dal processo di molitura del seme del grano a cui vengono sottratte due componenti nutritive ricche di principi vitali, la crusca che ne costituisce la parte esterna ed il germe nella parte interna del chicco.

Rimanendo solo l’endosperma la parte ricchissima di zuccheri. In questo modo la farina si conserva per periodi lunghi.

La farina macinata a pietra, consiste nell’utilizzo di tutto il chicco al momento della molitura.

Questo ci permette di ottenere una farina che contiene tutti i principi nutritivi presenti nel chicco di grano, crusca (ricca di fibre) e il germe (ricco di vitamine del gruppo B, magnesio, calcio e altri sali minerali) senza che gli venga sottratta alcuna componente nutritiva. In questo modo la farina si conserva per periodi più brevi.

Questo è il motivo che nell’ impasto happynight® usiamo la farina macinata a pietra, facciamo lunghe lievitazioni per avere pizze soffici e salutari, gustosissime anche senza farine bianche cosiddette forti, ovvero contenenti una elevata percentuale di glutine.


Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Google+ Basic Square